Bild

«Samaritani scolastici» – le alunne e gli alunni imparano i primi soccorsi

Nel progetto «Samaritani scolastici», i bambini e i giovani del 2° e 3° ciclo vengono formati in primi soccorsi. Ciò permette loro di adottare le prime misure in caso d'emergenza, e prestare aiuto in modo rapido e competente, in presenza d'incidenti nel cortile della ricreazione, durante le manifestazioni sportive, in gita scolastica, ma anche nel tempo libero.

Primi soccorsi nelle scuole

“Samaritani scolastici” è un progetto comune della Federazione svizzera dei samaritani e della Guardia aerea svizzera di soccorso Rega. Il suo obiettivo è di formare in primi soccorsi i bambini e i giovani delle scuole partecipanti al progetto. La formazione e il confronto con il tema dei “Primi soccorsi” mettono in grado i bambini e i giovani non solo di agire correttamente in caso d’emergenza, ma rafforzano anche le loro competenze sociali e promuovono il senso di responsabilità e l’autoconsapevolezza.

Gruppo target

La formazione è concepita in modo adatto alle fasce d'età per il 2° e 3° ciclo e il primo anno dura quattordici ore. Al termine della formazione, tutte le samaritane scolastiche e i samaritani scolastici ricevono il diploma e un tesseramento temporaneo alla Rega. A quelli del 3° ciclo, viene inoltre consegnato l'attestato in primi soccorsi (obbligatorio per qualsiasi esame di guida).

Vantaggi

Le esperienze tratte dai progetti finora realizzati in svariate scuole, dimostrano che, grazie all’impegno delle samaritane scolastiche e dei samaritani scolastici, è possibile migliorare non solo il clima sociale di una scuola. Attraverso il progetto, infatti, vengono promosse la coesione di classe e la sensibilizzazione per valori quali la solidarietà, la premurosità e la tolleranza. Con un dispendio organizzativo minimo per gli insegnanti, risultano così vantaggi molteplici e durevoli per l’intera scuola.

Ulteriori informazioni

Siete interessati?
Christian Frischknecht sarà lieto di rispondere alle vostre domande e d'inviarvi la documentazione supplementare, Tel. 062 286 02 60, e-Mail