Immagine

Fondo Maria Fischer a rafforzamento dei soccorritori nelle regioni di montagna

Con il rifinanziamento degli acquisti opportuni volti al rafforzamento dei soccorritori e la garanzia della fornitura delle cure mediche di base nelle regioni di montagna, l’Aiuto svizzero alla montagna intende sostenere le sezioni samaritane e i gruppi della gioventù samaritana del territorio montano.

È a questo scopo che ha fatto pervenire alla Federazione svizzera dei samaritani (FSS) un importo pari a un totale di 150'000 franchi erogato dal Fondo Maria Fischer.

La Dottoressa Maria Fischer (1904 – 1995) era un’appassionata di alta montagna. In occasione delle sue numerose escursioni, aveva constatato che le abitanti e gli abitanti delle regioni di montagna vivevano spesso una situazione peggiore in termini di fornitura di cure mediche di base rispetto alle persone delle “regioni non montane”. Ad esempio, perché spesso è difficile trovare un successore al medico di famiglia di un comune o di una regione, che va in pensione o lascia il suo studio nel villaggio. Garantire la fornitura delle cure mediche di base diventa quindi complicato, se non addirittura impossibile.

Maria Fischer ha perciò pensato nel suo testamento all’Aiuto svizzero alla montagna, che a sua volta ha istituito il Fondo Maria Fischer. L’erogazione del Fondo è vincolata a garantire la fornitura delle cure mediche di base nelle regioni di montagna e a promuovere il rafforzamento dei soccorritori nelle regioni di montagna.

Attuazione della sovvenzione

In collaborazione con la Federazione svizzera dei samaritani, l’Aiuto svizzero alla montagna desidera incoraggiare le sezioni samaritane e i gruppi della gioventù samaritana delle regioni di montagna ad allestire nel loro comune un’infermeria o un posto per le emergenze, a cui le abitanti e gli abitanti possono ricorrere per ricevere le prime cure mediche. Per l’allestimento di un punto di riferimento del genere, possono acquistare il relativo materiale a condizioni vantaggiose nello Shop dei samaritani.

Inoltre, le sezioni samaritane locali hanno la possibilità di offrire alla popolazione corsi di primi soccorsi a prezzo ridotto.

Al fine di garantire la fornitura delle cure mediche di base nelle regioni di montagna, bisogna inoltre formare volontari qualificati che siano a disposizione della popolazione in caso di emergenze mediche o questioni legate alla salute.

Documenti