Federazione svizzera dei samaritani
Federazione svizzera dei samaritani
Martin-Disteli-Strasse 27
4601 Olten
Telefon 062 286 02 00
Fax 062 286 02 02
office@samariter.ch

Mail circolare del 24.07.2009

Ai destinatari / alle destinatarie
delle Newsletters per le sezioni samaritane  

Olten, 24 luglio 2009

La pandemia influenzale dilaga in modo sorprendentemente veloce:

Una versione pandemia abbreviata
del corso „Cure a domicilio in caso di pericolo di contagio“ è ormai disponibile

La popolazione necessita urgentemente di un’ampia offerta di corsi


Stimate colleghe, stimati colleghi,

Di fronte alla maggior urgenza ci permettiamo di contattarvi nuovamente in relazione all’imminente ondata influenzale o pandemia influenzale.

Ora la situazione si fa seria!

Le ultimissime previsioni lasciano supporre che ci resta solo poco tempo per proporre il corso „Cure a domicilio in caso di pericolo di contagio“. Perciò dobbiamo ora ridurre il corso, della durata di sei ore, ai contenuti essenziali risp. più importanti. In tal modo possiamo proporre più corsi e trattare con i partecipanti almeno i principali temi elementari.

Sulla homepage della FSS trovate il piano di lavoro del corso abbreviato:

Il materiale pubblicitario adattato alla nuova situazione viene introdotto immediatamente sulla homepage.  La novità consiste nel fatto che ora i corsi possono essere proposti nel quadro di una sola serata o di una mezza giornata e possono essere offerti anche il sabato mattino o pomeriggio. Inoltre anche i corsi già pubblicati dovrebbero essere proposti nella versione abbreviata.

Nel 1989 un uomo molto noto ha detto che chi arriva in ritardo viene punito dalla vita. Ciò vale anche oggi: se ora noi samaritani restiamo passivi non dobbiamo aspettarci che le autorità e la società ci considerino in futuro quali partner da prendere sul sul serio. Approffittate quindi dell’opportunità!

Chiedete il sostegno delle autorità

Affinché la popolazione accordi la giusta attenzione alla nostra proposta e voi possiate effettivamente realizzare i vostri corsi, vi preghiamo inoltre di

entrare in contatto con le autorità locali e di chiedere il loro sostegno nel quadro della promozione dei corsi e quindi,  assieme, mobilitare i media locali – le probabilità di aver successo sono nel frattempo assai migliori.

  • comunicarci i corsi pianificati affinchè noi li si possa pubblicare su  www.redcross-edu.ch 
  • offrire i corsi ad un prezzo possibilmente vantaggioso per gli utenti

 
Non lasciatevi scoraggiare se non tutto va subito per il verso giusto, restate tenaci  – il futuro vi darà ragione.

Anche il segretariato centrale è attivo

Contemporanemente a questo appello che vi rivolgiamo, noi spediamo una lettera a

  • tutti i medici cantonali (con copia all’Ufficio federale della sanità pubblica)
  • tutti i comuni svizzeri

con l’appello rivolto a tutti di voler riunire le forze allo scopo di motivare la popolazione a seguire i nostri corsi.

Il compito prioritario dei comitati delle Associazioni cantonali della FSS è di spiegare alla popolazione, assieme ai medici cantonali ed eventualmente con altre autorità cantonali, quanto sia importante e utile il nostro corso.
Appena constateremo che su www.reccross-edu.ch sono stati proposti più di 100 corsi, al più tardi però a metà agosto, ci indirizzeremo nuovamente ai media – che nel frattempo si rivolgono a noi quasi quotidianamente –  per attirare, con il loro sostegno, l’attenzione sui nostri corsi.


La ragione per cui non ha finora funzionato 

La nostra proposta di corso, che rappresenta un contributo al rafforzamento dell’autoaiuto, non ha finora prodotto alcun effetto perché

  • l’Ufficio federale della sanità pubblica, come pure i rappresentanti di autorità cantonali, hanno finora tralasciato nelle loro dichiarazioni di segnalare al pubblico l’importanza del corso; palesemente si temeva di allarmare con ciò ulteriormente la popolazione. Il lavoro delle  autorità con i media tendeva invece a dare l’impressione che tutto quanto fosse sotto controllo (benché contemporaneamente si ammettesse che in caso di pandemia, la maggioranza dei pazienti dovrà essere curata e assistita a domicilio.) 
  • a maggio i media non hanno pubblicato i nostri comunicati (poiché allora ancora credevano che non vi fosse alcun bisogno dei nostri corsi e che comunque l’intera faccenda non fosse comunque un tema d’attualità.)
  • dobbiamo ammetterlo, fino ad oggi abbiamo potuto pubblicare su www.redcross-edu.ch solo 50 corsi circa e questo pur disponendo di ben 950 monitori istruiti ad impartire il corso.)


Vi auguriamo tanto successo, grazie di cuore

Con tutte le nostre forze riunite dobbiamo riuscire, e riusciremo, ad avere successo. Vi ringraziamo in anticipo per il vostro importante ed essenziale contributo a favore dell’intera popolazione!

 

Cordiali saluti
Federazione svizzera dei samaritani

Kurt Sutter                                   Regina Gorza
Segretario centrale                   Segretaria centrale aggiunta

Partner
  • logo Zewo
  • Organizzazione di salvataggio della CRS logo Croix-Rouge suisse