Federazione svizzera dei samaritani
Federazione svizzera dei samaritani
Martin-Disteli-Strasse 27
4601 Olten
Telefon 062 286 02 00
Fax 062 286 02 02
office@samariter.ch

Conferenza dei presidenti 2010: Diminuire la dipendenza dalle entrate dei corsi

Concetto di finanziamento e gestione ottimale dei corsi

Come lo dimostrano i conti 2009, la troppo forte dipendenza dell’Organizzazione centrale dalle fluttuanti entrate provenienti dai corsi rappresenta un fattore di rischio per la FSS. Questa importante tematica – ossia il finanziamento della FSS - era già stata avviata durante la Conferenza d’autunno ed è stata quindi ulteriormente approfondita dai presidenti cantonali, riunitisi a Nottwil.

Il compito di riassumere la tematica è spettato alla vicepresidente Bernadette Bachmann. In passato, come noto, le Sezioni Samaritane erano pressoché le sole ad offrire, in tutta la Svizzera, dei corsi di Primi soccorsi. Oggigiorno invece la concorrenza in questo settore si è fatta più forte. Per sostenere e vincere sulla concorrenza, bisogna entrare in modo giusto ed efficace nel mercato. Agire correttamente in modo concorrenziale non è tuttavia evidente per tutte le Sezioni, soprattutto quelle formate perlopiù da un “semplice gruppo di amici”.

Bernadette Bachmann ha posto l’interrogativo: „Perché non separiamo l’aspetto commerciale dei costi dall’aspetto propriamente sociale delle Sezioni?” I corsi potrebbero venir proposti da Centri regionali dei corsi. Per alcune Sezioni questo significherebbe un importante “alleggerimento” dei loro compiti. Attualmente l’Organizzazione centrale copre un buon quarto delle spese delle attività federative proprio grazie alle entrate dei corsi di Primi soccorsi. I presidenti hanno poi discusso e valutato in gruppi altre idee e proposte per altre fonti di entrate. Ha però trovato poco sostegno la proposta di richiedere una tassa di 250 franchi da ogni Sezione Samaritana e, d’altra parte, di ridurre la tassa di iscrizione ai corsi.

Si teme infatti che ciò possa essere difficile da sostenere soprattutto per le piccole Sezioni. Ha raccolto più adesioni, soprattutto da parte della Romandia, l’idea di abbassare le tasse dei corsi di 7 franchi e, contemporaneamente, di riscuotere un contributo annuo di 100 franchi da ogni monitore di corso e monitore di Sezione.

Allo scopo di migliorare la presenza sul mercato, i presidenti ritengono che la centralizzazione delle iscrizioni ai corsi rappresenti una premessa importante in questo senso. Ciò offrirebbe vari vantaggi tra cui una miglior visibilità dei corsi proposti, maggiori iscrizioni agli stessi, unità d’immagine e presenza efficace sul mercato. Il tutto alleggerisce poi l’impegno delle singole Sezioni.


Conferenza dei presidenti cantonali 2010

  1. Sommario 
  2. Discussione preliminare sulle trattande per l’Assemblea generale dei Delegati
  3. Concetto di finanziamento e gestione ottimale dei corsi 
  4. Collaborazione, 125° Giubileo della FSS, riconoscimenti
  5. Immagini
Partner
  • logo Zewo
  • Organizzazione di salvataggio della CRS logo Croix-Rouge suisse