Federazione svizzera dei samaritani
Federazione svizzera dei samaritani
Martin-Disteli-Strasse 27
4601 Olten
Telefon 062 286 02 00
Fax 062 286 02 02
office@samariter.ch

Comunicato stampa del 21 giugno 2014

I Samaritani puntano sui giovani

 

Assemblea generale dei Delegati della Federazione svizzera dei Samaritani  a Uzwil (SG)

La Federazione svizzera dei Samaritani (FSS)  intende rafforzare nei prossimi anni il lavoro con e a favore dei giovani. Entro il 2020 in numerose Scuole svizzere dovrebbero essere attivi diversi „Samaritani scolastici“, responsabili per i Primi soccorsi. E’, questo, un punto della nuova Strategia 2020 che lo scorso 21 giugno la FSS ha presentato  ai Delegati riuniti in assemblea a Uzwil (SG).

Con il progetto  „Samaritano scolastico – Gli allievi aiutano gli allievi“ la FSS intende preparare le Scuole e gli allievi in caso di situazioni d’urgenza, affinché gli scolari stessi sappiano prestare i Primi soccorsi in caso di bisogno. I Samaritani scolastici possono così aiutare nei Servizi sanitari in occasione di feste scolastiche o sportive, ma anche aiutare durante le escursioni e passeggiate come pure nella quotidianità della vita scolastica. Essi sono formati per prestare attenzione alla sicurezza dei loro compagni e per aiutarli in caso di urgenze.

I Samaritani scolastici vengono appositamente formati nei Primi soccorsi, e sono in grado di aiutare in modo competente e veloce in caso di incidenti, infortuni, ferite e malattie. Secondo il concetto elaborato dal progetto, l’offerta formativa dei Samaritani si indirizza di regola agli allievi a partire dalla terza elementare. Per ogni sede scolastica, l’ideale sarebbe di poter formare tra i 6 e i 7 Samaritani scolastici.  In ossequio alla sua Strategia 2020, la FSS si concentrerà su questo progetto coinvolgendo dapprima circa 50 sedi scolastiche in tutte le parti linguistiche della Svizzera. La Scuola di Schönenberg (ZH) e la Scuola  Media di Gordola hanno partecipato con successo ad una fase pilota di questo progetto.

I Primi soccorsi sono un tema che piace ai giovani; lo dimostra il fatto che i Gruppi della gioventù samaritana Help sono  continuamente aumentati negli scorsi anni e sono ora ben 123. Ciò vuol dire che più di  2600 bambini e giovani si incontrano regolarmente in questi Gruppi per approfondire ed esercitare le loro conoscenze nei Primi soccorsi, ma anche per svolgere in comune attività ludiche e divertenti. Quali attività rodate che le Sezioni Samaritane svolgono a favore dei giovani, figurano ad esempio le lezioni di Primi soccorsi di una giornata  nelle Scuole oppure le offerte di Pass per le vacanze. Questo impegno, secondo la Strategia 2020, verrà ulteriormente esteso e rafforzato.

Il Comitato centrale è stato ringiovanito

La 126.ma Assemblea generale dei Delegati ha sancito anche un ringiovanimento del Comitato centrale grazie all’elezione di Mathias Egger, presidente dell’Associazione cantonale grigionese dei Samaritani. Egger ha così completato il posto, il nono, che era vacante in seno al Comitato centrale. Il  32enne Mathias Egger, originario del Canton Appenzello, è stato attivo per molti anni nel movimento giovanile Help e anche come formatore.

Partner
  • logo Zewo
  • Organizzazione di salvataggio della CRS logo Croix-Rouge suisse