Federazione svizzera dei samaritani
Federazione svizzera dei samaritani
Martin-Disteli-Strasse 27
4601 Olten
Telefon 062 286 02 00
Fax 062 286 02 02
office@samariter.ch

Comunicato stampa del 12 maggio 2009

 
I samaritani lanciano un nuovo corso
 
Come curare i propri famigliari in caso di pericolo di contagio?
 
Proprio in questi giorni oltre 1000 sezioni samaritane lanciano il loro nuovo corso "Cure a domicilio in caso di pericolo di contagio".  La Federazione svizzera dei samaritani (FSS) ha formato appositamente 900 monitori di corso e monitori di sezione durante l'ultimo semestre, affinché il corso della durata di sei ore possa essere adeguatamente proposto al pubblico interessato.

Quando presto o tardi scoppierà una pandemia, gli ospedali non saranno certamente in grado di accogliere tutti i malati. Molte persone contagiate dal virus influenzale dovranno quindi poter contare sull'aiuto dei propri famigliari o su quello dei vicini di casa. Con l'obiettivo di preparare adeguatamente la popolazione ad affrontare un'emergenza di questa natura, la FSS ha sviluppato il corso "Cure a domicilio in caso di pericolo di contagio" ed ha in un primo momento formato 900 tra i 2500 monitori di corso e monitori di sezione sui quali può contare, affinché siano in grado di proporre il corso al pubblico interessato.

Le persone interessate possono trovare in rete le informazioni relative ai corsi proposti al momento attuale sul sito www.redcross-edu.ch  oppure richiederle telefonicamente al numero 062 286 02 22. Un importante accento nel quadro del corso "Cure a domicilio in caso di pericolo di contagio" è posto sulle misure igieniche da osservare, misure alle quali anche l'Ufficio federale della sanità pubblica attribuisce un'importanza fondamentale. I consigli elargiti nel corso appaiono molto semplici: lavare correttamente col sapone ed a intervalli regolari le mani e l'avanbraccio fino al gomito; tenere un fazzoletto di carta davanti alla bocca prima di tossire o del naso prima di starnutire. Il rispetto di simili semplici misure igieniche può contribuire notevolmente affinché l'influenza non si estenda troppo rapidamente.

Queste regole comportamentali e le indicazioni pratiche ad esse connesse servono inoltre anche a tutti coloro che nel loro quotidiano assistono persone bisognose di cure. La proposta dei samaritani rappresenta dunque anche una risposta al crescente sovvracarico che lamentano le strutture d'assistenza e le istituzioni di cura per le persone anziane.

Le oltre 1000 sezioni samaritane sono note soprattutto per le loro prestazioni nel campo dei primi soccorsi. Oltre a ciò sono conosciute anche per la loro presenza nei posti samaritani nel quadro di manifestazioni pubbliche e perché organizzano il corso soccorritori.  In collaborazione con le associazioni cantonali della Croce Rossa offrono inoltre, già dai loro esordi, corsi per le cure di persone malate a domicilio. Per i samaritani e le samaritane il fatto d'intervenire prontamente per aiutare gli altri in situazioni d'emergenza ha una lunga tradizione. Sebbene molti membri delle sezioni samaritane nel 1918 si ammalarono, durante l'epidemia influenzale (conosciuta come la "spagnola"), due terzi dei soci si impegnarono all'epoca nelle cure ai malati e nell'aiuto domiciliare.

Partner
  • logo Zewo
  • Organizzazione di salvataggio della CRS logo Croix-Rouge suisse